Premier Edi Rama: proseguono lavori per restauro mosaico di Museo storico

0
878

Al Museo storico nazionale proseguono i lavori per il restauro del mosaico della facciata principale, un grande progetto reso possibile grazie al programma “EU4Culture”.

Il premier Edi Rama ha condiviso delle immagini dei lavori per il restauro del mosaico.

“Al Museo storico nazionale stanno proseguendo i lavori per il restauro dell’imponente mosaico di 440 mq, sostituendolo pezzo per pezzo” – ha scritto Rama.

Il mosaico ha subito crepe a causa delle scosse sismiche del novembre 2019. 

Il mosaico della facciata del Museo storico nazionale è un gigantesco mosaico con dimensioni di 10 x 40 metri, che domina la piazza Skanderbeg. L’opera di 400 metri quadrati fu ultimata nel 1981. Presenta 13 figure, a sinistra è il gruppo di guerrieri e arcieri illirici e albanesi della guerra anti-ottomana, il Rinascimento nazionale è rappresentato con due figure. L’operaio e il contadino, due figure simboliche, sono al centro della superficie, mentre le cinque figure a destra simboleggiano la lotta di liberazione nazionale.

Il Museo storico fu inaugurato il 28 ottobre 1981 ed è la più grande istituzione museale in Albania. Occupa una superficie complessiva di 27 mila metri quadrati e superficie espositiva di 18 mila metri quadrati. L’edificio si distingue per un volume compatto a pianta quadrata composta centralmente e simmetricamente di fronte ad un cortile ad atrio.

Nei suoi locali sono esposti 6200 oggetti museali, che appartengono a un arco di tempo relativamente lungo, a partire dal IV millennio a.C. e fino alla seconda metà del XX secolo.